Forni e Associati è stato fondato nel gennaio 2001 dai due soci che tuttora ne sono il fulcro, l'Avv. Eugenio Forni e l'Avv. Rosario Perri. La sede si trova a Modena in Via Emilia Est n° 18/2, a poche decine di metri dal centro e dal Tribunale.

Lo Studio Legale opera in tutte le aree del diritto civile e principalmente nei campi del diritto societario, del diritto commerciale, del diritto bancario, del diritto fallimentare, del diritto immobiliare e del diritto di famiglia.

News

LA SENTENZA DEL GIORNO

FAMIGLIA: LIMITA PER ANNI IL RAPPORTO PADRE-FIGLIA, CONDANNATA AL RISARCIMENTO DEL DANNO
Un padre lamentava come l'altro genitore gli avesse impedito, per circa due anni, di poter avere rapporti regolari e proficui con la propria figlia. Non solo, la donna aveva addirittura impedito il riconoscimento della bambina, subordinando lo stesso alla preventiva sottoscrizione di un accordo contenente la regolamentazione degli aspetti economici relativi al mantenimento della minore. Avanti al Tribunale di Milano l'uomo chiedeva il risarcimento del danno esistenziale da lui subito a causa del comportamento della ex-convivente. Il Tribunale riconosceva la responsabilità della madre della bambina con riguardo, da un lato, al mancato tempestivo riconoscimento da parte del padre della minore e, dall'altro, al conseguente pregiudizio consistente nella privazione del rapporto parentale tra padre e figlia. Accoglieva, pertanto, la domanda dell'uomo, determinando in euro 15.000,00 l'importo da corrispondergli a titolo di risarcimento del danno.
Tribunale di Milano, 5.10.2016
... See MoreSee Less

View on Facebook

LA SENTENZA DEL GIORNO

INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA: BANCA RESPONSABILE PER GLI INVESTIMENTI TROPPO RISCHIOSI
La Corte di Appello di Torino rigettava l'appello proposto da un noto istituto di credito avverso la sentenza di primo grado che lo condannava al risarcimento dei danni subiti da un cliente, in conseguenza dell'inadempimento di un contratto di gestione patrimoniale, con definizione del rischio d'investimento. La Banca proponeva ricorso per Cassazione. La Corte rigettava il ricorso. Infatti, a seguito di un accertamento richiesto dalla Corte di Appello, risultava che la Banca aveva agito, in periodo continuativo di circa sei mesi, in difformità dal parametro indicato in contratto e, di conseguenza, in contrasto con il livello di rischio assunto contrattualmente dal cliente. La Corte sottolineava che nella gestione di portafogli, l'inosservanza di una strategia d'investimento coerente con gli obiettivi fissati dal cliente, determina responsabilità contrattuale dell'intermediario abiltato, con l'obbligo del conseguente risarcimento del danno cagionato all'investitore.
Cass. Civile, 3.1.2017, n. 24
... See MoreSee Less

View on Facebook

Professionisti

forni_miniatura
Eugenio Forni

Socio Fondatore

perri_profilo
Rosario Perri

Socio Fondatore

benetti_profilo
Paolo Benetti

Avvocato

iacobo_profilo
Gianremigio Iacobo

Avvocato

panini_profilo
Giorgia Panini

Avvocato

bigretti_miniatura
Marco Bigretti

Avvocato